.

.

lunedì 12 giugno 2017

Incantesimo d'Amore Gitano



Se stai vivendo una bella relazione d'amore e vorresti rendere la tua unione piena di passione, allora ti consiglio questo Incantesimo d'Amore Gitano, di antica tradizione.

Occorrente:
  • 2 candele rosse
  • filo per legare le candele
  • 1 calamita

Un venerdi di luna crescente, dopo esserti rilassata ed aver liberato la mente da pensieri estranei, inizia ad accendere le candele una ad una , avendo avuto l'accortezza di sistemarle vicino a te per praticità. Inizia con la candela rossa e nel farlo pronuncia le seguenti parole: " Io sono la luce di questo fuoco e lo accendo con il mio amore e la mia passione ". Accendi poi la secondo candela rossa che rappresenterà il tuo amato e ripeti :" Accendo il tuo fuoco con il mio , la tua passione con la mia , il tuo amore con il mio affinchè tu solo sia mio ed aumenti il tuo desiderio per me ".

Ora poni le due candele accese nella parte superiore della calamita e recita la seguente preghiera d'amore del popolo gitano:" Salva la Regina del popolo gitano d’oriente! Proteggi tutte le forze della natura: fuoco, acqua, aria e terra. Custodisci ogni seme che germoglia nella terra, i fiori ed i frutti benedetti. Salva il calore del sole e la magica luce della luna. A nome di tutte le energie del creato e di Dio padre di tutti i gitani, ti chiedo umilmente di aiutarmi nell’amore. Chiedo a tutto il popolo gitano e a Dio padre di portare il mio amore e il mio cuore al cuore di (nome della persona amata), e non permettere che (nome dell’amato) si allontani da me. Che il nostro amore si rafforzi e cresca ogni giorni di più. 
Che la magia del popolo gitano scacci via il male e l'invidia ci doni pace, armonia e felicità.Io (vostro nome) ringrazio di cuore la regina gitana del popolo orientale e tutte le forze della natura.
Così sia! E così sarà! .
Detto questo, spegni le due candele e ripeti questo incantesimo per altri 6 giorni consucutivi sempre alla stessa ora così da rafforzarlo il più possibile. Terminata la procedura, getta i resti in un corso d'acqua corrente.